Ulteriori informazioni potete consultare il sito ufficiale del turismo di Camerano

www.Turismocamerano.it

A breve si aprira' la campagna per diventare socio della Pro Loco "Carlo Maratti"

CAMERANO
Si hanno notizie di un primo insediamento umano sul colle di S. Giovanni sin dall'epoca neolitica (III millennio a. C.). Camerano nacque come villaggio di capanne sulla sommità di una “gradina” nel periodo piceno tra il IX ed il III secolo a. C. e sono testimonianza le tombe portate alla luce dagli scavi compiuti nei secoli successivi. Durante il periodo romano, il centro abitato diminuì la sua importanza e la gente si disperse nelle campagne, mentre, in epoca medioevale,

si manifestò una rinascita dello stesso, che portò all'attuale configurazione del centro storico.Sul Sassone sorse probabilmente quello che fu il primo castello o borgo fortificato. Tale organizzazione urbanistica rimase pressoché invariata fino agli inizi del secolo XIX quando cominciarono a svilupparsi nuove zone abitative come la “Piana” e la “Speranza”, oltre al nucleo storico rappresentato dal “Borgo”. Il boom edilizio vero e proprio si ebbe, però, intorno al 1940 in seguito all'incremento demografico e allo sviluppo industriale; fattori, entrambi, che determinarono l'estensione dell'area urbana lungo via Loretana e nella zona di S. Giovanni. Negli anni ‘60, il paese conobbe un vero e proprio boom economico, che si caratterizzò nell'esodo dalle campagne e nella costituzione di numerose imprese artigiane e industriali soprattutto nel settore del legno e della plastica, che rendono ancora oggi famoso ovunque il nome di Camerano.

Camerano è inserito nello splendido scenario del Parco del Conero. Il Parco Regionale, istituito nel 1987, ha una estensione di circa 6.000 ettari, compresi nei territori di Camerano, Ancona, Sirolo e Numana. L'ambiente naturale di questo suggestivo Parco è composto da fitti boschi, aree agricole (dove viene coltivato il "Rosso Conero") e incantevoli coste. Il parco non è solo natura, ma anche pregevoli opere dell'uomo, come la chiesa di S. Maria di Portonovo o quella di S. Pietro al Conero. In tutto questo si inserisce perfettamente il territorio del Comune di Camerano, eccellente connubio di arte e natura.
Camerano ha antichissime origini. Il primo insediamento umano documentato risale al periodo tra il VII e il IV millennio a.C., con la presenza dei Piceni.
In seguito, il territorio passò al controllo dei Romani prima e della Pentapoli bizantina poi. E' del 1177 la prima documentazione relativa al toponimo "Castello di Camerano".
Nel 1198, Camerano figurava come comune indipendente.
Al 1215 risale la probabile fondazione della Chiesa di S. Francesco.
Nel 1625 nasceva a Bagacciano di S. Germano Carlo Maratti (detto anche "Il Maratta"), pittore e incisore, il più illustre cittadino di Camerano. Altro personaggio di rilievo: Giuseppe Pasquali Marinelli, poeta latinista.


copyright 2013 Pro Loco Camerano

prolococamerano@libero.it